Uncategorised

Laboratori didattici innovativi

""Sono stati finanziati i progetti del nostro istituto per realizzare il nuovo laboratorio linguistico ed il laboratorio di Agenzia di viaggi

ISTITUTO SUPERIORE " CHARLES DARWIN "10.8.1.B1 “Darwin_LingueL@b” € 24.999

ISTITUTO SUPERIORE " CHARLES DARWIN "10.8.1.B2 “Darwin_@azienda” € 73.895,34

Apriamo la Biblioteca "Emma Castelnuovo"

 Apriamo la Biblioteca "Emma Castelnuovo" parte del Centro di Documentazione del MCE (Movimento di Cooperazione Educativa)  a cui Emma ha lasciato tutti i suoi libri "di matematica e larga pedagogia"

> martedi 27 febbraio 2018 ore 15- 18
> martedi 27 marzo 2018 ore 15-18
> martedi 15 maggio 2018 ore 15-18

Leggi tutto: Apriamo la Biblioteca "Emma Castelnuovo"

We work in Europe

""Anche quest’anno l’IISS “Charles Darwin” aderisce all’ “Erasmus plus”, attraverso un’esperienza formativa volta a migliorare l’occupazione lavorativa tra i giovani in tutta l’Unione Europea.
Gli alunni delle classi terze e quarte saranno coinvolti per due anni nel progetto che li porterà, successivamente, una settimana all’estero, con lo scopo di sviluppare le proprie competenze linguistiche, imparare a realizzare una domanda di lavoro di successo in inglese e facendo loro conoscere abitudini e stile di vita di altre nazioni quali Germania, Polonia e Spagna. 

Leggi di più

L'Istituto Charles Darwin è stato scelto come testimonial di una buona pratica eTwinning/Erasmus+

L'Istituto Charles Darwin è stato scelto come testimonial di una buona pratica eTwinning/Erasmus+. Il Progetto KA2 – Partenariati Strategici Scuola: "Who's Knocking at my door?" verrà presentato dalla professoressa Lai Antonella, in qualità di relatore, alla Conferenza Tematica eTwinning "Citizenship: A new ethic for the 21st Century – The contribution of eTwinning" che si svolgerà a Firenze nei giorni 21-23 settembre p.v.

Sito della Conferenza

Codice disciplinare

Di seguito riportiamo il nuovo testo del Codice disciplinare  articolo 13 comma 12 del CCNL  2016/18

Art. 13 Codice disciplinare

1. Nel rispetto del principio di gradualità e proporzionalità delle sanzioni in relazione

alla gravità della mancanza, il tipo e l'entità di ciascuna delle sanzioni sono determinati

in relazione ai seguenti criteri generali:

a) intenzionalità del comportamento, grado di negligenza, imprudenza o imperizia

dimostrate, tenuto conto anche della prevedibilità dell'evento;

b) rilevanza degli obblighi violati;

c) responsabilità connesse alla posizione di lavoro occupata dal dipendente;

d) grado di danno o di pericolo causato all'amministrazione, agli utenti o a terzi ovvero

al disservizio determinatosi;

e) sussistenza di circostanze aggravanti o attenuanti, con particolare riguardo al

comportamento del lavoratore, ai precedenti disciplinari nell'ambito del biennio

previsto dalla legge, al comportamento verso gli utenti;

f) concorso nella violazione di più lavoratori in accordo tra di loro;

g) nel caso di personale delle istituzioni scolastiche educative ed AFAM,

coinvolgimento di minori, qualora affidati alla vigilanza del dipendente.

2. Al dipendente responsabile di più mancanze compiute con unica azione od

omissione o con più azioni od omissioni tra loro collegate ed accertate con un unico

procedimento, è applicabile la sanzione prevista per la mancanza più grave se le

suddette infrazioni sono punite con sanzioni di diversa gravità.

3. La sanzione disciplinare dal minimo del rimprovero verbale o scritto al massimo

della multa di importo pari a quattro ore di retribuzione si applica, graduando l'entità

delle sanzioni in relazione ai criteri di cui al comma 1, per:

a) inosservanza delle disposizioni di servizio o delle deliberazioni degli organi

collegiali, anche in tema di assenze per malattia, nonché dell'orario di lavoro, ove non

ricorrano le fattispecie considerate nell’art. 55 -quater, comma 1, lett. a) del d.lgs. n. 165/2001;

b) condotta non conforme a principi di correttezza verso superiori o altri dipendenti o

nei confronti degli utenti o terzi;

c) per il personale ATA delle istituzioni scolastiche educative e per quello

amministrativo e tecnico dell’AFAM, condotte negligenti e non conformi alle

responsabilità, ai doveri e alla correttezza inerenti alla funzione;

d) negligenza nell'esecuzione dei compiti assegnati, nella cura dei locali e dei beni

mobili o strumenti a lui affidati o sui quali, in relazione alle sue responsabilità, debba

espletare attività di custodia o vigilanza;

e) inosservanza degli obblighi in materia di prevenzione degli infortuni e di sicurezza

sul lavoro ove non ne sia derivato danno o pregiudizio al servizio o agli interessi

dell’amministrazione o di terzi;

f) rifiuto di assoggettarsi a visite personali disposte a tutela del patrimonio

dell'amministrazione, nel rispetto di quanto previsto dall' art. 6 della legge. n.

300/1970;

g) insufficiente rendimento nell'assolvimento dei compiti assegnati, ove non ricorrano

le fattispecie considerate nell’art. 55- quater del d.lgs. n. 165/2001;

h) violazione dell’obbligo previsto dall’art. 55- novies, del d.lgs. n. 165/2001;

i) violazione di doveri ed obblighi di comportamento non ricompresi specificatamente

nelle lettere precedenti, da cui sia derivato disservizio ovvero danno o pericolo

all'amministrazione, agli utenti o ai terzi.

L'importo delle ritenute per multa sarà introitato dal bilancio dell'amministrazione e

destinato ad attività sociali a favore dei dipendenti.

4. La sanzione disciplinare della sospensione dal servizio con privazione della

retribuzione fino a un massimo di 10 giorni si applica, graduando l'entità della sanzione

in relazione ai criteri di cui al comma 1, per:

a) recidiva nelle mancanze previste dal comma 3;

b) particolare gravità delle mancanze previste al comma 3;

c) ove non ricorra la fattispecie prevista dall’articolo 55

-quater, comma 1, lett. b) del

d.lgs. n. 165/2001, assenza ingiustificata dal servizio o arbitrario abbandono dello

stesso; in tali ipotesi, l'entità della sanzione è determinata in relazione alla durata

dell'assenza o dell'abbandono del servizio, al disservizio determinatosi, alla gravità

della violazione dei doveri del dipendente, agli eventuali danni causati

all'amministrazione, agli utenti o ai terzi;

d) ingiustificato mancato trasferimento sin dal primo giorno, da parte del personale

delle istituzioni scolastiche ed educative o dell’AFAM, con esclusione dei supplenti

brevi cui si applica specifica disciplina regolamentare, nella sede assegnata a seguito

dell’espletamento di una procedura di mobilità territoriale o professionale;

e) svolgimento di attività che, durante lo stato di malattia o di infortunio, ritardino il

recupero psico-fisico;

f) manifestazioni ingiuriose nei confronti dell'amministrazione, salvo che siano

espressione della libertà di pensiero, ai sensi dell'art. 1 della legge n. 300/1970;

g) ove non sussista la gravità e reiterazione delle fattispecie considerate nell’art. 55-

quater, comma 1, lett. e) del d. lgs. n. 165/2001, atti o comportamenti aggressivi ostili

e denigratori che assumano forme di violenza morale nei confronti di un altro

dipendente, comportamenti minacciosi, ingiuriosi, calunniosi o diffamatori nei

confronti di altri dipendenti o degli utenti o di terzi;

h) violazione degli obblighi di vigilanza da parte del personale delle istituzioni

scolastiche educative e dell’AFAM nei confronti degli allievi e degli studenti allo

stesso affidati;

i) violazione del segreto di ufficio inerente ad atti o attività non soggetti a pubblicità;

j) violazione di doveri ed obblighi di comportamento non ricompresi specificatamente

nelle lettere precedenti da cui sia, comunque, derivato grave danno all’amministrazione

agli utenti o a terzi.

5. La sospensione dal servizio con privazione della retribuzione fino ad un massimo di

quindici giorni si applica nel caso previsto dall’art. 55-bis, comma 7, del d.lgs. n. 165

del 2001.

6. La sospensione dal servizio con privazione della retribuzione fino ad un massimo di

tre mesi, si applica nei casi previsti dall’art. 55-sexies, comma 3, del d.lgs. n. 165/2001.

7. La sospensione dal servizio con privazione della retribuzione da un minimo di tre

giorni fino ad un massimo di tre mesi si applica nel caso previsto dall’art. 55-sexies,

comma 1, del d. lgs. n. 165 del 2001.

8. La sanzione disciplinare della sospensione dal servizio con privazione della

retribuzione da 11 giorni fino ad un massimo di 6 mesi, si applica, graduando l’entità

della sanzione in relazione ai criteri di cui al comma 1, per:

a) recidiva nel biennio delle mancanze previste nel comma 4;

b) occultamento, da parte del responsabile della custodia, del controllo o della

vigilanza, di fatti e circostanze relativi ad illecito uso, manomissione, distrazione o

sottrazione di somme o beni di pertinenza dell’ente o ad esso affidati;

c) atti, comportamenti lesivi della dignità della persona o molestie a carattere sessuale,

anche ove non sussista la gravità e la reiterazione oppure che non riguardino allievi e studenti;

d) alterchi con vie di fatto negli ambienti di lavoro, anche con gli utenti;

e) fino a due assenze ingiustificate dal servizio in continuità con le giornate festive e

di riposo settimanale;

f) ingiustificate assenze collettive nei periodi, individuati dall’amministrazione, in cui

è necessario assicurare continuità nell’erogazione di servizi all’utenza;

g) violazione degli obblighi di vigilanza nei confronti di allievi e studenti minorenni

determinata dall’assenza dal servizio o dall’arbitrario abbandono dello stesso;

h) per il personale delle istituzioni scolastiche ed educative e dell’AFAM, compimento

di atti in violazione dei propri doveri che pregiudichino il regolare funzionamento

dell’istituzione e per concorso negli stessi atti.

9. Ferma la disciplina in tema di licenziamento per giusta causa o giustificato motivo,

la sanzione disciplinare del licenziamento si applica:

1. con preavviso per:

a) le ipotesi considerate dall’art. 55-quater, comma 1, lett. b) c) e da f)bis a f)

quinquies del d. lgs. n. 165/ 2001;

b) recidiva nelle violazioni indicate nei commi 5, 6, 7 e 8;

c) recidiva nel biennio di atti, anche nei riguardi di persona diversa, comportamenti

o molestie a carattere sessuale oppure quando l’atto, il comportamento o la molestia

rivestano carattere di particolare gravità o anche quando sono compiuti nei

confronti di allievi, studenti e studentesse affidati alla vigilanza del personale delle

istituzioni scolastiche ed educative e dell’AFAM;

d) dichiarazioni false e mendaci, rese dal personale delle istituzioni scolastiche,

educative e AFAM, al fine di ottenere un vantaggio nell’ambito delle procedure di

mobilità territoriale o professionale;

e) condanna passata in giudicato, per un delitto che, commesso fuori del servizio e

non attinente in via diretta al rapporto di lavoro, non ne consenta la prosecuzione

per la sua specifica gravità;

f) la violazione degli obblighi di comportamento di cui all’art 16 comma 2 secondo

e terzo periodo del D.P.R. n. 62/2013;

g) violazione dei doveri e degli obblighi di comportamento non ricompresi

specificatamente nelle lettere precedenti di gravità tale, secondo i criteri di cui al

comma 1, da non consentire la prosecuzione del rapporto di lavoro;

h) mancata ripresa del servizio, salvo casi di comprovato impedimento, dopo

periodi di interruzione dell’attività previsti dalle disposizioni legislative e

contrattuali vigenti, alla conclusione del periodo di sospensione o alla scadenza del

termine fissato dall’amministrazione.

2. senza preavviso per:

a) le ipotesi considerate nell’art. 55-quater, comma 1, lett. a), d), e) ed f) del d. lgs. n. 1

65/2001;

La scuola digitale

 

 

La scuola intesa come spazio aperto per l’apprendimento al servizio dell’attività scolastica, sia delle attività orientate alla formazione e all'apprendimento che di quelle amministrative.

Il PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale) prevede una serie di obiettivi e di azioni per realizzarli.

Alcune di queste azioni vedono le scuole e le comunità di riferimento come semplici beneficiarie, altre comportano la necessità, da parte delle scuole, di scelte e azioni coerenti con gli obiettivi del PNSD, è evidente che l'utilizzo delle tecnologie digitali, sia per l'innovazione didattica che per

la gestione della vita scolastica, richiede connessioni veloci e cablaggio interno in ogni scuola.

Attualmente la scuola dispone di 4 laboratori dotati di attrezzature informatiche prevalentemente destinati al servizio specifico di alcune discipline (informatica, agenzia di viaggio, linguistico, matematico) nonché di tutte le aule attrezzate con un computer e un videoproiettore. L’uso del Registro elettronico e del programma di Segreteria Digitale, in conformità a quanto previsto dalla normativa sulla digitalizzazione delle pratiche della pubblica Amministrazione.

RELAZIONE FINALE PNSD ANNO SCOLASTICO 2018

 

Anno scolastico 2015/16

Formazione del personale docente.

La prof.ssa Vania Visone è stata individuata dal Dirigente scolastico come animatore digitale.

L’animatore digitale è coadiuvato nella sua azione dal Team digitale, composto dai docenti proff.

Mauro Bonanni, Giulia Chesi e Daria Mattiozzi, che nel corso dell’anno scolastico hanno partecipato ai corsi organizzati dal Miur per la formazione del loro incarico.

Anno 2016/17

Individuazione di 10 docenti che insieme all’animatore digitale e al team costituiranno il team dell’innovazione composto dai docenti:

Rita Risdonne, Paola Silvestrini, Agnese Racheli, Antonella Lai, Carla Sbarbati, Barbara Bottari, Roberta Zanotti, Rossella Graziani, Sofia Pirro, Raffaella D’Antonio, che nel corso dell’anno hanno partecipato ai corsi organizzati dal Miur per la formazione del loro incarico.

Attività

Diffondere la cultura del digitale a tutta la comunità scolastica.

Le attività svolte nella scuola sono riportate in parte nel progetto del Ptof e nella partecipazione dei Pon.

Pon digitale

Referente profssa Visone in qualità di Animatore Digitale, team digitale Prof Bonanni e Mattiozzi, Prof Di Biasio come esperto del progetto.

Pon 1

 

Rete LAN in tutte le aule d’istituto Prof.ssa Chesi Collaboratore Assistente Tecnico Carla Ferretti

Pon 2

Apprendimento in situazione - Learning Togheter

15 aule aumentate

Progettista Prof.ssa Giulia Chesi  Collaudatore Assistente Tecnico Carla Ferretti

Progetto Darwin_L@b>

Bando regione Lazio Darwin_L@b  ;progetto in lavorazione.

Progetto sito della scuola

Referente Prof. Bonanni

Piattaforma moodle

Condivisione di materiali ed esercitazioni referente Prof. Bonanni

Fondazione Roma 1

 

21 aule aumentate e rinnovo parco macchine laboratorio gestionale Prof.ssa Chesi Giulia - Assistente Tecnico referente Carla Ferretti

Fondazione Roma 2

Aule disabilità

Pc portatile stampante MimioTeach e cassaforte docente referente Prof.ssa Chesi Giulia - Assistente Tecnico referente Carla Ferretti

FORMAZIONE 2016/17

Formazione docenti

2 gruppi di incontro di 3 ore per consulenza per i colleghi sull’uso del registro elettronico referenti Prof. Bonanni, Prof. ssa Visone

Formazione docente

 

Corso ecdl gruppo 19 docenti

nuova ecdl full standard formatore Prof.ssa Pagano referente Prof.ssa Visone

Formazione docenti

Partecipazione al webinar PON competenze e creatività digitale: 4 incontri Prof. Visone, Mattiozzi, Bonanni

Formazione docente

Utilizzo delle googleapp nel gruppo niv (google drive)

Formazione docenti

Corso sulla piattaforma digitale per la flipped classroom con weschool Prof.ssa Zanotti

Formazione docenti

Seminario di aggiornamento del

Problem solving-coding e ops partecipanti: Prof. Risdonne, Mattiozzi, Visone, Chiummariello, De Paolis

Formazione docenti

 

Corso MimioTeach Assistente Tecnico referente Carla Ferretti

Formazione docenti

Seminario stampante 3D

Prof.sse Cicero e Racheli

Formazione docenti

Corso di 4 ore sull’uso di Moodle progetto CLIL e TIC per lo sviluppo di nuove competenze referente Prof. Bonanni

Prime esperienze di pensiero computazionale (coding)

Coding girl referente Prof.ssa Caliciuri

coding programma il futuro

Referente Prof.ssa Visone e team digitale Prof.ssa Mattiozzi e Prof.Bonanni

Formazione alunni

uso consapevole del web”

cyberbullismo

Incontri in classe e approfondimento con la polizia postale referente Prof.ssa Di Rocco

Formazione alunni

Progetto “No Hate Speech”

referente Prof.ssa Mattiozzi

Formazione alunni

Corso di 4 ore sull’uso di Moodle progetto CLIL e TIC per lo sviluppo di nuove competenze referente Prof. Bonanni

Formazione alunni

Olimpiadi del problem solving - coding e ops referenti Prof.sse Risdonne e Mattiozzi

Questionario Invalsi online

Classi seconde Prof. Risdonne, Mattiozzi, Visone, Graziani

Somministrazione prove Invalsi online

Classi campione 2A – 2F Turistico somministratori Invalsi presso il nostro istituto Assistenza Assistente Tecnico Ferretti e Varesio

Formazione alunni

Attività di laboratorio presso mondo digitale referente Prof.ssa Visone, classi seconde

Formazione alunni

Gare di inglese online 3 liceo referenti Prof.sse Puccini, Pirro

Formazione alunni

Progetto biblioteche multimediali referente Prof.ssa Racheli

Alla fine dell’anno scolastico abbiamo invitato i colleghi a compilare un questionario per le competenze digitali

Durante il corso dell’anno scolastico si sono svolti incontri tra l’Animatore Digitale e il Team per una programmazione più attiva, per favorire la partecipazione dei docenti e studenti alle varie attività sui temi del PNSD.

FORMAZIONE 2017/18

Formazione docenti

Utilizzo delle mappe concettuali con cmap-tools formatore Prof. Bonanni

Formazione docenti

Seminario di aggiornamento del Problem solving-coding partecipanti: Prof. Risdonne, Mattiozzi, Visone,

formazione docenti

Partecipazioni a Webinar sull’innovazione delle biblioteche scolastiche Prof Racheli e Visone

Formazione docente

Utilizzo delle google App nel gruppo Niv (google drive)

Formazione docente

Webinar mondadori Education: robotica, coding, sviluppo di un’app mese di ottobre Prof. Visone e Zanotti

coding programma il futuro

 

Referente Prof.ssa Visone Prof.ssa Mattiozzi

Formazione alunni

uso consapevole del web”cyberbullismo

Incontri in classe e approfondimento con la Prof.ssa Di Rocco

Formazione alunni

Olimpiadi del problem solving - coding e ops referenti Prof.sse Risdonne e Mattiozzi

Formazione alunni

Attività di laboratorio presso mondo digitale per corso Robotica referente Prof.ssa Visone

Formazione alunni

Attività di laboratorio dell’IOT con la fondazione mondo digitale presso la nostra scuola referente Prof.ssa Visone e Mattiozzi

Formazione alunni

Partecipazione al PonSuper@re Darwin web

Con la partecipazione di 20 studenti per il corso Ecdl full standard Toutor ed Esperti Prof. Visone, Mattiozzi e Succi

Progetto sito della scuola

Referente Prof. Bonanni

Piattaforma moodle

Condivisione di materiali ed esercitazioni referente Prof. Bonanni

Durante il corso dell’anno scolastico si sono svolti incontri tra l’Animatore Digitale e il Team per una programmazione più attiva, per favorire la partecipazione dei docenti e studenti alle varie attività sui temi del PNSD.

Relazione finale anno scolastico 2017-2018

 

Dipartimento per le Pari Opportunità - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dipartimento per le Pari Opportunità - Presidenza del Consiglio dei Ministri

“Finanziamento di progetti volti alla prevenzione e contrasto alla violenza alle donne anche in attuazione della Convenzione di Istanbul”

Progetto di sensibilizzazione scolastica e territoriale alla non-violenza di genere.

Soggetto Proponente “IISS Charles Darwin” Roma

Finanziamento concesso €20.000,00

 

POR Regione Lazio

 

 

  1. Digital-Lab per il web marketing turistico
  2. El Darwin de viaje por Valencia
  3. Darwin_L@b

Bando per la selezione di esperti esterni                                             Avviso selezione studenti e modulo domanda ( Digital -Lab per il Web Marketing Turistico)

Avviso per la selezione di docenti interni                                            

Bando Fuoriclasse per azienda

 

DETERMINA Cusimano Docente esterno

DETERMINA Ferro Marzia Amministrativa

DETERMINA Valla Federica Amministrativa

DETERMINA Lucentini Tutor

DETERMINA AMODIO Progettista

                                                                  

 

FUORICLASSE

Digital - Lab per il Web Marketing Turistico

Il progetto si conforma in maniera specifica agli enunciati presenti all'Azione Cardine n.18 "Progetti speciali per le scuole", Asse I Occupazione e nell'Asse III "Istruzione e formazione" del POR FSE Lazio 2014/2020 e, in particolar modo, nell'ambito delle Priorità di investimento 8 ii) "Integrazione sostenibile nel mercato del lavoro dei giovani" e 10 i) a cui hanno fatto riferimento gli avvisi pubblici per la presentazione dei progetti nella linea FUORICLASSE, l’Istituto ha partecipato ed il progetto presentato è risultato ammesso e finanziabile.

Digital - Lab per il Web Marketing Turistico” sostiene la diffusione di forme di apprendimento basato sul lavoro di alta qualità che si posizionano nel cuore delle più recenti indicazioni europee in materia di istruzione e formazione e sono uno dei pilastri della strategia "Europa 2020" per una crescita intelligente, sostenibile, inclusiva.

La proposta progettuale nasce da uno studio congiunto tra scuola e mondo del lavoro, in particolare tra l’Indirizzo Turismo del Darwin e l'Azienda Turistica Borgolingua, le attività progettuali sono rivolte agli studenti di tutti gli indirizzi del Darwin, max 25, che faranno richiesta di partecipazione, pur avendo il progetto una connotazione aziendale turistica . Il progetto si inserisce nelle attività di Alternanza Scuola lavoro con una valenza di max 100 ore formative.

Il progetto persegue una duplice finalità:

  • favorire le scelte professionali o di prosecuzione degli studi, degli allievi che parteciperanno, orientandoli attraverso il contatto diretto con il mondo del lavoro;

  • aumentare le opportunità di contatto fra il contesto scolastico e le realtà produttive della regione Lazio per incrementare l'acquisizione di competenze più specialistiche.

Tematica prioritaria del progetto è l’evoluzione dei processi e degli strumenti comunicativi in ambito turistico, tematiche che oggi giorno impongono la padronanza di nuovi metodi e la conoscenza approfondita di tutte le loro potenzialità. ll progressivo passaggio dal Web 2.0 al Web 3.0, l'integrazione sempre più forte tra Motore di Ricerca e Social Media, sta rivoluzionando la comunicazione via Internet, sviluppando un elevato livello di interazione che trova oggi nei Social Network la sua massima espressione. Riteniamo che sia fondamentale per i nostri studenti arrivare preparati ad affrontare il mondo del lavoro.Il progetto si compone di 5 fasi propedeutiche per strategie e finalità:

  • Individuazione, reclutamento e registrazione dei partecipanti;

  • Giornata di presentazione delle attività da svolgere e degli obiettivi da raggiungere;

  • Attività di laboratorio: formazione teorico/pratica e realizzazione di prodotti;

  • Esperienze professionali in ambito aziendale;

  • Giornata di chiusura del progetto e presentazione degli spot realizzati.

Centrale nelle 5 fasi del progetto sono le attività di laboratorio che prevedono due aree operative : l'Area Training Lab , e l'Area Interactive Lab. Nello specifico le attività di laboratorio consentiranno ai partecipanti di divenire autonomi nell'utilizzo di strumenti di SEO, SEM, Email marketing, Display advertising, local marketing, web analytics, web content management; di definire strategie di web marketing, di individuare e scegliere i canali di marketing online più adatti; di imparare ad usare i software e gli strumenti necessari per attivare campagne online e poterne poi misurare i risultati. Sono previsti inserti professionalizzanti e approcci lavorativi presso l'azienda Borgolingua specializzata nella gestione del turismo cinese. Queste attività costituiranno, un'occasione di apprendimento partecipativo, vivace e ricco di stimoli cognitivi. I partecipanti saranno messi in contatto diretto con esperienze e soluzioni adottate dall'azienda. Gli obiettivi progettuali in linea con l'avviso pubblico in oggetto si sostanziano nell' "Aumentare l'occupazione dei giovani, in particolare offrendo l'opportunità di prendere contatto con competenze professionali e il mondo del lavoro già durante il percorso di studi”. In virtù di quanto espresso il nostro progetto sostiene con i propri contenuti le finalità contemplate dall'Avviso "Fuoriclasse" attraverso la realizzazione di un percorso che prevede la realizzazione di attività specifiche e l'impiego di metodologie didattiche innovative finalizzate in linea generale a: potenziare e qualificare l'offerta formativa; esaltare la flessibilità legata al concetto di alternanza scuola lavoro; rispondere ai bisogni diversi degli alunni; offrire strumenti con una forte valenza orientativa, contrastare la dispersione scolastica.

 

Per questo motivo abbiamo ritenuto necessario rendere protagonisti i ragazzi, collocandoli al centro del processo d'apprendimento all'interno anche di contesti aziendali, cosi che dalla loro diretta partecipazione a questa esperienza polivalente possano scaturire azioni, iniziative di rispetto delle regole sociali e scolastiche ed inserimenti futuri e consapevoli nel mondo del lavoro.

Per il raggiungimento degli obiettivi ci si è concentrati su una area professionale propedeutica agli insegnamenti scolastici in essere, in via più specifica si punterà infatti: al miglioramento nelle capacità di comunicare in contesti aziendali a forte complessità e competitività; all'acquisizione di conoscenza relative a tecniche e strumenti atti ad ottimizzare le relazioni con gli "stakeholder''; alla comprensione approfondita delle particolarità del sistema turistico-alberghiero sotto il profilo della comunicazione; alle capacità di valutazione e misurazione di efficacia delle campagne di comunicazione, delle "public relations" e delle relazioni intra-organizzative. Al termine del percorso i partecipanti in linea generale saranno in possesso di avanzate competenze nel progettare e attuare piani di comunicazione di un territorio in funzione dei diversi target di riferimento con particolare riferimento alle istituzioni preposte alla integrazione, promozione e valorizzazione turistica.

Nello specifico in termini di conoscenza competenze ed abilità pratiche saranno in grado di:

  • Conoscere ed interpretare il mercato turistico e sviluppare strategie di comunicazione e promozione del territorio;

  • Definire il piano di comunicazione sulla base del destination marketing, sviluppando e gestendo flussi di comunicazione in aziende ed enti che si occupano di promozione e riqualificazione del territorio;

  • Conoscere ed applicare conoscenze relative all'uso delle nuove tecnologie,

  • Gestire le pubbliche relazioni, in particolare rispetto a media, sponsorizzazioni, fund raising.

Alla fine delle attività di laboratorio saranno presentati alla platea di insegnanti, allievi e genitori dell'istituto Darwin, i lavori realizzati dai partecipanti al progetto. Saranno esposti e commentati ed analizzati i risultati raggiunti, le criticità emerse, le aree di miglioramento la possibile ripetibilità futura della proposta.

Le risorse umane coinvolte nel progetto saranno docenti interni dell’istituto, esperti esterni, professionisti del settore che garantiranno elevata qualità nei contenuti e nelle metodologie didattiche grazie alla comprovata esperienza nella formazione. Saranno inoltre coinvolti testimonial di aziende, enti, organizzazioni leader. Tutte le figure lavorative coinvolte nel progetto saranno reclutate attraverso avvisi interni e bandi esterni come prevedono le indicazioni delle normative europee alle quali questo progetto si attiene.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

POR Lazio FSE 2014-2020 El Darwin de viaje por Valencia

Approvazione graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento di cui alla Determinazione Dirigenziale n. G04847 del 18/04/2017 avente per oggetto: Approvazione Avviso Pubblico "Piano di potenziamento delle conoscenze dei giovani del Lazio" - Esperienze di studio e di approfondimento tematico e culturale rivolte agli studenti dell'ultimo biennio delle scuole secondarie di secondo grado della Regione Lazio e agli allievi della IeFP – Impegno di € 4.000.000,00 – POR Lazio FSE 2014-2020 - Asse III - Istruzione e formazione - Priorità di investimento 10.i - Obiettivo specifico 10.1 - Azione Cardine n. 18 "Progetti speciali per le scuole".

Avviso selezione studenti

 Finanziato il progetto Darwin_L@b: Determinazione Dirigenziale nG.04846 contributo € 6.498,80

POR Lazio FSE 2014-2010 “Contributi per lo sviluppo delle attività didattiche di laboratorio” Asse III – Istruzione e Formazione –priorità di investimento 10.i)- Obiettivo specifico 10.1 – Azione Cardine n.18 “Progetti speciali per le scuole”

 

next
prev

El Darwin de viaje por Valencia

 

POR Lazio FSE 2014-2020 El Darwin de viaje por Valencia

Approvazione graduatoria dei progetti ammessi al finanziamento di cui alla Determinazione Dirigenziale n. G04847 del 18/04/2017 avente per oggetto: Approvazione Avviso Pubblico "Piano di potenziamento delle conoscenze dei giovani del Lazio" - Esperienze di studio e di approfondimento tematico e culturale rivolte agli studenti dell'ultimo biennio delle scuole secondarie di secondo grado della Regione Lazio e agli allievi della IeFP – Impegno di € 4.000.000,00 – POR Lazio FSE 2014-2020 - Asse III - Istruzione e formazione - Priorità di investimento 10.i - Obiettivo specifico 10.1 - Azione Cardine n. 18 "Progetti speciali per le scuole".